Ultimi Articoli

Adriana Albini tra le cento donne più influenti al mondo

Adriana Albini tra le cento donne più influenti al mondo

24 Novembre 2020

La docente di Patologia generale all'Università di Milano-Bicocca è l'unica...

Lactoferrin. Structure and Function

Lactoferrin. Structure and Function

24 Novembre 2020

About this book Lactoferrin is an intriguing protein with an...

Does bovine lactoferrin prevent late-onset neonatal sepsis?

Does bovine lactoferrin prevent late-onset neonatal sepsis?

24 Novembre 2020

Prevention of late-onset neonatal sepsis (LOS) in infants born very...

ROMAISON 2020 Roma, una Maison straordinaria: archivi e produzioni dei laboratori di Costume

ROMAISON 2020 Roma, una Maison straordinaria: archivi e produzioni dei laboratori di Costume

24 Novembre 2020

Continua la programmazione digitale della mostra:una vera e propria piattaforma...

First exhaustive review of fossils recovered from Iberian archaeological sites

First exhaustive review of fossils recovered from Iberian archaeological sites

24 Novembre 2020

Shark tooth fossil Despite being rare, fossils nonetheless appear to...

Analysis of Measles-Mumps-Rubella (MMR) Titers of Recovered COVID-19 Patients

Analysis of Measles-Mumps-Rubella (MMR) Titers of Recovered COVID-19 Patients

24 Novembre 2020

Abstract The measles-mumps-rubella (MMR) vaccine has been theorized to provide...

Cataratta da Cortisone

Cataratta da Cortisone

24 Novembre 2020

La cataratta è una patologia oculare caratterizzata dall'opacizzazione del cristallino,...

L’anima irrequieta dei pianeti

L’anima irrequieta dei pianeti

23 Novembre 2020

Un gruppo di studiosi del Dipartimento di Ingegneria civile edile...

  • 1
  • 2
Novembre 2020

La docente di Patologia generale all'Università di Milano-Bicocca è l'unica italiana inserita dalla Bbc nell'elenco di coloro che stanno guidando il cambiamento

La professoressa Adriana Albini è tra le cento donne più influenti al mondo in questo 2020. La docente di Patologia generale all'Università di Milano-Bicocca e direttore del Laboratorio di Biologia Vascolare dell'IRCCS MultiMedica, nonché direttore scientifico della Fondazione MultiMedica onlus, è l'unica italiana inserita nell'elenco – stilato dalla Bbc – di coloro che stanno guidando il cambiamento in un anno sconvolto dalla pandemia. L'emittente britannica rimarca come la Albini sia la prima italiana eletta nel Board of Directors dell'American Association for Cancer Research, una delle più antiche e prestigiose associazioni oncologiche mondiali. Come presidente del Top Italian Women Scientists, il club delle scienziate italiane più citate in campo biomedico voluto della Fondazione Onda, è attiva nella promozione dell'impegno delle ricercatrici.

Sposata e madre di due figli, Adriana Albini è anche una campionessa di scherma Master: nel 2018 ha conquistato la medaglia di bronzo di spada ai Campionati del mondo per veterani 2018 e l'argento al Campionato Europeo del 2015.

Pubblicato in Medicina
Martedì, 24 Novembre 2020 17:35

Lactoferrin. Structure and Function




About this book


Lactoferrin is an intriguing protein with an interesting structure and several known or suggested biological activities. We feel that attention on this protein has been too limited and diffuse, partly because it has been "hidden" among other well-known iron-binding proteins such as hemoglobin, ferritin and transferrin, but also perhaps because its biological functions are so diverse. Investigators that focus on lactoferrin represent a wide variety of medical and scientific disciplines that do not usually come together. It was our intention to improve that situation with this symposium. In this book, experts from a variety of disciplines describe the present knowledge of the structural features of lactoferrin, its carbohydrate side chains and its capacity to bind different metal ions and anions.

Several of the possible physiological functions of lactoferrin are described in detail, including the role of lactoferrin in bacterial killing, its involvement in growth and proliferation, in immune function and in iron absorption. Aspects of the molecular biology of lactoferrin and its specific interactions with different cell types are also included. Finally, as lactoferrin now has become commercially available in larger quantities, possible industrial applications are discussed. The book should give the interested reader a thorough insight into our present knowledge of lactoferrin.

Pubblicato in Scienceonline



Prevention of late-onset neonatal sepsis (LOS) in infants born very preterm (<32 weeks' gestation) is paramount because of its associated mortality and morbidity. Lactoferrin has antimicrobial properties and could be preventive. Lactoferrin concentrations in human breastmilk vary little with gestational age and fall over time after birth; they are lower in infant formulas. Importantly, very preterm infants have low enteral intakes in the first days after birth, and this can persist for weeks. Consequently, infants born very preterm might benefit from supplemental lactoferrin to prevent LOS.


https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(18)32390-0/fulltext


Pubblicato in Scienceonline

Continua la programmazione digitale della mostra:
una vera e propria piattaforma online di approfondimenti e contenuti inediti dedicati al mondo del costume e della moda.
Sui profili ufficiali Facebook e Instagram podcast, video interviste e talk in diretta.
Sul canale Youtube e sul sito web una visita virtuale al percorso espositivo

 

Prosegue il palinsesto digitale di ROMAISON,  progetto di riscoperta e valorizzazione del patrimonio storico e contemporaneo rappresentato dagli atelier di Costume romani, fortemente voluto e supportato dalla Sindaca Virginia Raggi. La sospensione dell’apertura al pubblico non ferma le attività della mostra, che si è configurata come una piattaforma web di approfondimenti e incontri, con una
programmazione di podcast e video che resta sempre disponibile sui profili ufficiali della mostra.


In un tour guidato di ROMAISON, disponibile sul canale YouTube della mostra e sul sito web www.romaison.it, è la curatrice Clara Tosi Pamphili ad accompagnare il pubblico lungo il percorso espositivo, soffermandosi sulle storie delle sartorie e sui personaggi che le hanno attraversate e hanno contribuito a creare l’immaginario affascinante e composito che lega costume, moda e società:
dagli abiti e gli accessori realizzati per il cinema, ai pezzi autentici come quelli di Worth, Poiret, Gallenga, Dior o Balenciaga, conservati negli archivi degli atelier, alle icone che hanno rivoluzionato l’immagine femminile e la sua rappresentazione negli Sessanta e Settanta.

Pubblicato in Arte

Shark tooth fossil



Despite being rare, fossils nonetheless appear to be common elements in archaeological records. Their presence is documented at some of the main Iberian archaeological sites from thePalaeolithic (Altamira,Parpalló,ReclauViver,Aitzbitarte, La Garma,Rascaño, ElJuyoand LaPileta) to the Metal Ages (Los Millares,Valencina, Los Castillejos, El Argar, FuenteÁlamo, Vila Nova de São Pedro, etc.).

An interdisciplinary research team, comprised of archaeologists,archaeozoologists,palaeontologistsand geologists from the Autonomous Universities of Madrid, Málaga, Granada, Córdoba and the Basque Country, as well as from the Altamira National Museum and Research Centre and the Andalusian Earth Sciences Institute (CSIC), coordinated by the Department of Prehistory and Archaeology of the University of Seville, joined forces to tackle the largest fossils record thus far from archaeological sites in the Iberian Peninsula.

Pubblicato in Scienceonline

 

Abstract

The measles-mumps-rubella (MMR) vaccine has been theorized to provide protection against coronavirus disease 2019 (COVID-19). Our aim was to determine whether any MMR IgG titers are inversely correlated with severity in recovered COVID-19 patients previously vaccinated with MMR II. We divided 80 subjects into two groups, comparing MMR titers to recent COVID-19 severity levels. The MMR II group consisted of 50 subjects who would primarily have MMR antibodies from the MMR II vaccine, and a comparison group of 30 subjects consisted of those who would primarily have MMR antibodies from sources other than MMR II, including prior measles, mumps, and/or rubella illnesses. There was a significant inverse correlation (rs = −0.71, P < 0.001) between mumps virus titers (mumps titers) and COVID-19 severity within the MMR II group.

There were no significant correlations between mumps titers and severity in the comparison group, between mumps titers and age in the MMR II group, or between severity and measles or rubella titers in either group. Within the MMR II group, mumps titers of 134 to 300 arbitrary units (AU)/ml (n = 8) were found only in those who were functionally immune or asymptomatic; all with mild symptoms had mumps titers below 134 AU/ml (n = 17); all with moderate symptoms had mumps titers below 75 AU/ml (n = 11); all who had been hospitalized and had required oxygen had mumps titers below 32 AU/ml (n = 5). Our results demonstrate that there is a significant inverse correlation between mumps titers from MMR II and COVID-19 severity.

Integral Articol 

 

Pubblicato in Scienceonline
Martedì, 24 Novembre 2020 10:14

Cataratta da Cortisone

 

La cataratta è una patologia oculare caratterizzata dall'opacizzazione del cristallino, essa è solitamente una condizione correlata all'invecchiamento, ma può insorgere a qualsiasi età a seguito all'utilizzo prolungato di cortisonici e in questo caso si parla di cataratta da cortisone.

I cortisonici appartengono al grande gruppo di composti chimici chiamati composti steroidei, o più semplicemente steroidi, presenti sia negli animali che nei vegetali, dove rivestono funzioni biologiche di fondamentale importanza. Il cortisonico più comune in natura è il cortisolo (o idrocortisone), da cui derivano il cortisone e il corticosterone. I cortisonici sono potenti agenti antinfiammatori e immunosoppressivi, sono i farmaci d'elezione per contrastare le infiammazioni gravi (ad es. nel caso dell'artrosi reumatoide) e per inibire le reazioni di rigetto nei pazienti che hanno subito un trapianto d'organo.
Inoltre, essi rappresentano dei veri e propri salvavita in diverse situazioni, come ad esempio nel caso dello shock anafilattico o dell'asma bronchiale.

Pubblicato in Medicina
Lunedì, 23 Novembre 2020 15:02

L’anima irrequieta dei pianeti


Un gruppo di studiosi del Dipartimento di Ingegneria civile edile e ambientale della Sapienza in team con altre Università (Oxford, UAE, USF), ha formulato una teoria per misurare la turbolenza dei grandi pianeti. Lo studio, pubblicato su Geophysical Research Letters, mostra che Giove sarebbe quattro volte più turbolento di Saturno
Le immagini di Giove e Saturno della sonda Cassini mostrano che l’atmosfera di questi pianeti è caratterizzata da nuvole e tempeste estremamente vorticose, un noto esempio è la Grande Macchia Rossa di Giove. Sono le manifestazioni di una intensa attività turbolenta indotta dall’energia solare e dagli scambi di calore che avvengono all’interno del pianeta.

Pubblicato in Astrofisica


 
Ricercatori del gruppo di Nanofotonica dell’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isasi), in collaborazione con l’Istituto di biochimica e biologia cellulare (Cnr-Ibbc) e la Molecular Foundry (Lawrence Berkeley National Laboratory, USA), hanno mostrato che sfruttando queste tecnologie è possibile manipolare e confinare la luce su dimensioni del miliardesimo di metro, consentendo di misurare e visualizzare con una precisione incredibilmente elevata le caratteristiche ottiche di qualsiasi campione con cui entri in contatto. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista ACS Nano

La nuova frontiera nel campo di ricerca della sensoristica e diagnostica punta sulla possibilità di manipolare e confinare la luce su dimensioni del miliardesimo di metro, dove particolari fenomeni di risonanza ereditati dalla meccanica quantistica possono aprire scenari inesplorati anche in sistemi di comune utilizzo che possono essere applicati in campo biomedico. In particolare, i ricercatori del gruppo di Nanofotonica dell’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isasi), in collaborazione con l’Istituto di biochimica e biologia cellulare (Cnr-Ibbc) e la Molecular Foundry (Lawrence Berkeley National Laboratory, USA), hanno sviluppato una nuova tecnica per manipolare e confinare la luce su una superficie nano-strutturata e periodica (definita “cristallo fotonico”) che consente di misurare e visualizzare con una precisione incredibilmente elevata le caratteristiche ottiche di qualsiasi campione con cui entri in contatto, fornendo un’immagine ricca di informazioni non ottenibili con le tecnologie attuali. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista ACS Nano.

Pubblicato in Tecnologia

Darwin’s handwritten letter to his former geology professor at Cambridge where he first mentioned his radical new book, On the Origin of Species (Reproduced with the kind permission of a private collection, USA, and William Huxley Darwin)

An extraordinary collection of priceless manuscripts of naturalist Charles Darwin goes online today, including two rare pages from the original draft of On the Origin of Species.

These documents will be added to DarwinOnline, a website which contains not only the complete works ofDarwin, but is possibly the most comprehensive scholarly portal on any historical individual in the world. The website is helmed byDr John van Wyhe, an eminent historian of science. He is a Senior Lecturer at the National University of Singapore’s (NUS) Department of Biological Sciences, and Tembusu College.

“Darwin wrote the first draft of On the Origin of Species by hand. But the historical significance of this work was not yet known and almost all the manuscript was lost – with his children even using the pages as drawing paper! As such, these two pages are extremely rare survivors, and give unprecedented insight into the making of the book that changed the world,” explained Dr van Wyhe. Access to these rare artefacts comes exactly 161 years after the initial publication of On the Origin of Species on 24 November 1859, and coincides with Evolution Day, which commemorates the anniversary of this revolutionary book.

Pubblicato in Scienceonline
Pagina 1 di 7

Medicina

Adriana Albini tra le cento donne più influenti al mondo

Adriana Albini tra le cento donne più influenti al mondo

24 Novembre 2020

La docente di Patologia generale all'Università di Milano-Bicocca è l'unica...

Paleontologia

Scoperto un nuovo fossile in Sudafrica che documenta processi microevolutivi in una specie estinta di ominini

Scoperto un nuovo fossile in Sudafrica che documenta processi microevolutivi in una specie estinta di ominini

10 Novembre 2020

Il cranio fossile di Paranthropus robustus rinvenuto a Drimolen fa ipotizzare che le condizioni...

Geografia e Storia

Dalle viscere della Terra nuove informazioni sui primi minuti di vita dell’Universo

Dalle viscere della Terra nuove informazioni sui primi minuti di vita dell’Universo

12 Novembre 2020

Grazie a misure accurate della reazione nucleare che conduce alla produzione di elio leggero,...

Astronomia e Spazio

L’anima irrequieta dei pianeti

L’anima irrequieta dei pianeti

23 Novembre 2020

Un gruppo di studiosi del Dipartimento di Ingegneria civile edile e...

Scienze Naturali e Ambiente

Il Black Friday è alla porte, ma la natura non è scontata

Il Black Friday è alla porte, ma la natura non è scontata

23 Novembre 2020

Il Black Friday è ormai alle porte ed è facile imbattersi...

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery